Informazioni - CeForMed

Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni

Info

CEFORMED
con sede a MONFALCONE (GO)
Struttura operativa di riferimento
della Direzione Regionale della Sanità e delle Politiche Sociali

VEDI ANCHE :


DGR 139 dd. 30/01/2006
Decreto n.795 dd. 09/08/2010
Delibera ASS 2 n.944 dd. 22/09/2010
Art. 8 L.R. 12/2010

COMPITI
Il Centro è una struttura operativa dell’Agenzia regionale della sanità che, in coerenza con la pianificazione strategica regionale e in accordo con le Organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative dell’area delle cure primarie, concorre al miglioramento continuo delle conoscenze scientifiche e delle competenze di tutti gli operatori sanitari, nell’interesse della salute dei cittadini.
In attuazione di tali obiettivi, il Centro assume tutte quelle iniziative che possono sviluppare le potenzialità dei soggetti che operano nell’ambito delle cure primarie, al fine di aumentare l’efficacia e l’efficienza del Servizio sanitario regionale.
Al Centro sono, pertanto, attribuiti i seguenti compiti:
garantire la formazione permanente dei Medici di medicina generale, della continuità assistenziale, dell’emergenza territoriale, dei Pediatri di libera scelta, degli Specialisti ambulatoriali interni e delle altre professionalità ambulatoriali, secondo le previsioni dei rispettivi Accordi Collettivi Nazionali;
organizzare i corsi di formazione specifica in medicina generale, necessari per l’esercizio dell’attività di medico chirurgo di medicina generale nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, ai sensi del Decreto Legislativo 17 agosto 1999, n. 368 – Titolo IV, Capo I e successive modificazioni e i corsi di idoneità all’emergenza sanitaria territoriale, ai sensi dell’Art. 96 del vigente Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale;
organizzare altre attività formative, tenendo conto degli obiettivi sia di interesse nazionale, individuati dalla Conferenza Stato- Regioni, sia di interesse regionale e aziendale - coerenti con i programmi ECM - e in accordo con le Università, al fine di conseguire una più efficace integrazione tra i professionisti, promuovere attività di ricerca clinico – epidemiologica e sperimentale e realizzare la formazione dei medici di medicina generale finalizzata allo svolgimento dell’attività didattica.
SEDE
Il Centro ha sede presso l’Ospedale di San Polo a Monfalcone (Gorizia).
ORGANIZZAZIONE ISTITUZIONALE
Gli organismi istituzionali del Centro sono i seguenti:
Organo di indirizzo
Comitato esecutivo
Direttore scientifico
Responsabile amministrativo
Organo di indirizzo
Durata e composizione
L’Organo di indirizzo, presieduto dall’Assessore regionale alla salute e alla protezione sociale o da un suo delegato, dura in carica tre anni dall’insediamento ed è composto come di seguito indicato:
a) componenti di parte pubblica:
Direttore generale dell’Agenzia regionale della sanità, o suo delegato
Direttore generale di una Azienda per i servizi sanitari, in rappresentanza delle AA.SS.SS. della Regione, o suo delegato, designato dalle AA.SS.SS. medesime
Direttore di distretto designato dai direttori di Distretto della Regione, o suo delegato
b) componenti di parte medica:
un Medico di medicina generale, designato dalla Federazione regionale degli Ordini dei medici chirurghi ed odontoiatri
dodici componenti designati dai sindacati di categoria maggiormente rappresentativi in ambito nazionale, di cui nove per i Medici di medicina generale, due per i Pediatri di libera scelta e uno per gli Specialisti ambulatoriali.
I suindicati componenti dell’Organo di indirizzo sono nominati con decreto dell’Assessore regionale alla salute e alla protezione sociale.
Alle riunioni dell’Organo di indirizzo partecipano, con funzione consultiva, su invito del Presidente, i componenti del Comitato esecutivo e, ogni qualvolta vengano trattati argomenti di loro competenza, i responsabili delle Aree di lavoro.
L’Organo di indirizzo si riunisce, su convocazione del Presidente, almeno due volte all’anno e, comunque, qualora venga richiesto da almeno due terzi dei suoi componenti.
Compiti
All’Organo di indirizzo sono attribuiti i seguenti compiti:
1. indica, entro novembre di ciascun anno, le linee programmatiche in base alle quali il Comitato esecutivo elaborerà il programma annuale. Dette linee programmatiche devono essere coerenti con gli indirizzi desunti dalla pianificazione strategica regionale, con gli obiettivi di specifico interesse regionale in materia di ECM,
con le previsioni degli Accordi Collettivi Nazionali in materia di formazione, con le necessità formative della categoria e con la disciplina di cui al D. Lgs n. 368/1999;
2. valuta le proposte del Direttore scientifico relative alla istituzione di nuove aree di lavoro, oltre a quelle già definite nel presente documento, sulle quali esprime un parere non vincolante, preventivamente alla richiesta di autorizzazione da sottoporre all’Assessore regionale alla salute e alla protezione sociale;
3. esprime, entro un mese dal ricevimento, un parere sulla relazione annuale consuntiva, predisposta dal Comitato esecutivo, verificando la conformità delle attività formative organizzate dal Centro agli obiettivi proposti nel programma annuale delle attività e del piano dei costi, predisposti dal Comitato esecutivo, nonchè agli obiettivi previsti nel Piano sanitario regionale;
4. esprime un parere sul rendiconto delle spese, verificando la rispondenza delle spese sostenute ai finanziamenti assegnati dalla programmazione regionale con le Linee annuali per la gestione del Servizio sanitario;
5. stabilisce, entro un mese dall’insediamento, i criteri di valutazione dei curricula, presentati dai medici interessati a far parte del Comitato esecutivo, che devono, prioritariamente, tener conto di: a) esperienza formativa e gestionale, b) attività svolta di animatore di formazione o di tutore, c) titoli di studio, accademici e di servizio, oltre ad altri elementi individuati dal comitato;
6. trasmette all’Assessore regionale alla salute e alla protezione sociale, l’elenco, formulato sulla base dei criteri di valutazione di cui al precedente punto 5, dei soggetti candidati a far parte del Comitato esecutivo, in rappresentanza della componente medica, appartenenti alle categorie dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta.
Comitato Esecutivo
Durata e composizione
Il Comitato esecutivo è nominato con decreto dell’Assessore regionale alla salute e alla protezione sociale, dura in carica tre anni dalla nomina ed è composto da:
Direttore scientifico, che lo convoca e lo presiede
Responsabile amministrativo
Rappresentante dell’Agenzia regionale della sanità
Tre Medici di medicina generale
Un Pediatra di libera scelta
I Medici di medicina generale e il Pediatra di libera scelta sono individuati dall’elenco di cui al precedente punto 6.
L’incarico di membro del Comitato esecutivo può essere rinnovato per non più di due mandati consecutivi, salvo motivate e condivise deroghe.
Compiti
Il Comitato esecutivo ha i seguenti compiti:
1. garantisce l’operatività del Centro, secondo le indicazioni formulate dall’Organo di indirizzo ed ha la responsabilità del conseguimento degli obiettivi;
2. predispone il programma annuale delle attività ed il piano dei costi, nonché le variazioni degli stessi nel corso dell’anno, in coerenza con le linee programmatiche espresse dall’organo di indirizzo entro dicembre di ciascun anno;
3. predispone annualmente la relazione delle attività svolte ed il rendiconto delle spese sostenute ed invia tali atti all’Organo di indirizzo per il relativo parere, entro il mese di febbraio di ciascun anno.
Il Direttore Scientifico , individuato fra i medici di medicina generale di cui al precitato elenco, è nominato con decreto dell’Assessore Regionale alla salute e alla protezione sociale e rimane in carica tre anni.
Egli ha i seguenti compiti:
1. convoca e presiede il Comitato esecutivo;
2. istituisce le Aree di lavoro, già definite, nominando, contestualmente, i relativi responsabili; sottopone al parere dell’Organo di indirizzo l’istituzione di nuove Aree di lavoro, in relazione alla individuazione di ulteriori bisogni formativi; provvede alla istituzione delle nuove Aree di lavoro, autorizzate dall’Assessore; comunica, all’Organo di indirizzo, i nominativi dei responsabili delle varie Aree di lavoro, da lui istituite, anche in caso di loro sostituzione;
3. attua le deliberazioni del Comitato esecutivo;
4. si correla costantemente con il Responsabile amministrativo, per quanto concerne gli aspetti amministrativi ed economico – finanziari;
5. coordina il complesso di attività del Centro, avvalendosi anche dei componenti del Comitato esecutivo e dei responsabili delle Aree di lavoro;
6. trasmette all’Agenzia regionale della sanità i documenti programmatici, il consuntivo delle attività svolte e il rendiconto delle spese sostenute, allegando i pareri espressi dall’Organo di indirizzo;
7. invia, con cadenza semestrale, all’Organo di indirizzo, una relazione dettagliata sull’attuazione del programma, sulle azioni intraprese e sugli eventi formativi realizzati;
L’incarico di Direttore scientifico può essere rinnovato per non più di due mandati consecutivi, salvo motivate e condivise deroghe.
Il Responsabile amministrativo è nominato con decreto dell’Assessore regionale alla salute e protezione sociale e rimane in carica tre anni.
È individuato in un dipendente dell’Amministrazione regionale o, previa intesa con il Direttore generale competente, in un dipendente di una Azienda per i servizi sanitari.
Ha la responsabilità sul complesso di attività amministrative ed economico – finanziarie del Centro e nello svolgimento delle sue funzioni si avvale di personale amministrativo messo a disposizione dall’Azienda per i servizi sanitari n. 2 “Isontina”, su richiesta del Direttore scientifico.
Il Rappresentante dell’Agenzia regionale della sanità è nominato dal Direttore generale della medesima e rimane in carica tre anni.
Oltre ai compiti connessi con l’incarico di componente del Comitato esecutivo, verifica, in particolare, che il programma annuale delle attività formative,
predisposto dal Comitato esecutivo, sia coerente con gli indirizzi di pianificazione strategica, nonché con gli obiettivi di specifico interesse regionale, previsti dalla normativa che disciplina il sistema ECM.
Alle riunioni del Comitato esecutivo possono prendere parte, con funzione consultiva, i responsabili delle Aree di lavoro, su invito del Direttore scientifico.
ORGANIZZAZIONE FUNZIONALE
Il Direttore scientifico provvede all’istituzione delle seguenti Aree di lavoro:
1. formazione specifica in medicina generale
2. formazione permanente dei medici di medicina generale
3. formazione permanente dei pediatri di libera scelta
4. formazione permanente dei medici della continuità assistenziale e dell’emergenza territoriale
5. formazione permanente dei medici specialisti ambulatoriali interni e delle altre professionalità ambulatoriali
6. area ricerca
7. area management.
Per ognuna delle suindicate Aree di lavoro, nonché per quelle ulteriori, istituite su autorizzazione dell’Assessore, il Direttore scientifico individua un responsabile medico, che dura in carica tre anni:
I responsabili delle Aree di lavoro sono individuati, dal Direttore scientifico, fra i medici della Regione, iscritti ai rispettivi Ordini provinciali dei Medici e degli Odontoiatri, tenendo conto prioritariamente, dei requisiti specificati al punto 5 del paragrafo contenete i compiti dell’Organo di indirizzo.
Viene istituito un osservatorio delle medicine non convenzionali, secondo gli indirizzi espressi dalla delibera FNOMCeO, del 12 maggio 2002, denominato Osservatorio della medicina integrata.
Qualora un componente dell’Organo di indirizzo, del Comitato esecutivo, o un responsabile delle Aree di lavoro, venga a cessare prima della scadenza del mandato, viene sostituito con un altro soggetto nominato secondo i criteri di composizione e nomina sopra specificati, che rimane in carica fino al termine del mandato dell’organo medesimo.
Considerate le finalità, nonchè l’assetto istituzionale ed organizzativo, previsti dal presente provvedimento, il Centro deve considerarsi nuova struttura operativa di riferimento dell’Agenzia regionale della sanità.

Monfalcone (Gorizia), via Galvani 1 -Ospedale San Polo- tel/ fax: (+39)0481 487222 - 0481 487578
Torna ai contenuti | Torna al menu